giovedì 9 luglio 2015

A Faber ...

Nel tempo che fu ...
Un Fabrizio venne a mancare ...
un nome qualunque ... ma indossato da un'anima unica e speciale ...
un'anima salva ... tra quelle anime che ... con perizia estrema costui sapeva interpretare ...
un'anima ... svanita in quel nulla come costui sapeva immaginare ...
Fabrizio ...
tra le note e le parole con maestria si sapeva districare ...
ogni suo scritto ... diritto fin dentro l'anima è capace di arrivare ...
ogni reietto della terra sapeva menzionare ...
ogni sopruso della terra sapeva condannare ...
con la sua apparente tristezza ogni cuore riusciva a rallegrare ...
Le sue opere ...
un sentiero di sublimi poesie da esplorare ...
un sentiero ... costellato da immagini fluenti di una vita reale ...
usando un lessico .... come solo lui sapeva esplicare ....
come nessun'altro ... giammai ha saputo usare ...
Fabrizio ... la tua voce ha viziato il mio cuore ...
sino al punto di dire che mi manchi da morire ....


Nessun commento:

Posta un commento